Prova HOM in abbonamento: per te 10% di SCONTO PER SEMPRE!
0 Carrello
Aggiunto al carrello
    Hai prodotti nel carrello
    Hai 1 prodotto nel carrello
    Totale

    News

    Gli animali sono sempre più parte delle nostre famiglie: ecco perchè scegliamo il meglio per loro

    Gli animali sono sempre più parte delle nostre famiglie: ecco perchè scegliamo il meglio per loro

    Negli ultimi anni agli animali domestici è stato mostrato amore e affetto, tanto da diventare veri e proprio membri delle famiglie. Se, fino ad una cinquantina di anni fa, i Pets ero concepiti come semplici animali da cortile o da lavoro (cane da guardia, cane da pastore, gatto per l'eliminazione dei roditori ecc), oggi il numero di famiglie che possiedono animali domestici è in costante aumento. Un recente simposio ha evidenziato che quasi tutti i proprietari - il 99%!- vede il proprio animale domestico come "parte della famiglia" (Royal Veterinary College (RVC) nel Regno Unito su Animal Welfare and Behavior, 2017). Fonte Fediaf.org

     

    UMANIZZAZIONE DEL PET FOOD

     

     

    L'umanizzazione degli animali domestici è la tendenza chiave che guida il mercato degli alimenti per animali domestici. Molti proprietari di animali domestici sono alla ricerca di cibo che rifletta il loro gusto personale. Di conseguenza, c'è stato un aumento dei prodotti premium - con cibo "naturale", "crudo" e "biologico" in aumento - dando molta scelta ai proprietari.


    I prodotti specialistici, compresi quelli che si concentrano sui benefici per la salute, continuano ad essere molto popolari e hanno mostrato una forte crescita. I cibi premium, di lusso, salutari e funzionali si stanno spostando nel mainstream in quanto i proprietari sembrano più concentrati sulla dieta del loro animale domestico.

    Il campo della nutrizione si muove a un ritmo veloce e l'offerta è in continua evoluzione. Abbiamo visto cambiamenti molto rapidi, nel corso degli anni, spostandoci dagli alimenti base per animali domestici che forniscono i giusti nutrienti nelle giuste quantità a cibi più sofisticati che fanno questo e molto altro.

    L'abilità di un produttore di alimenti per animali domestici è nel selezionare e miscelare vari tagli di carne, pesce, verdure, cereali, minerali e vitamine per produrre alimenti nutriti in modo equilibrato che gli animali domestici godono. C'è una grande quantità di scelta per i proprietari da pasti crudi completi ad un mix di umido e secco e specialità per animali appositamente formulate. Qualcosa per ogni proprietario e ogni animale domestico.

    ANALISI DATI FEDIAF


    TUTTI i membri di FEDIAF aderiscono a una legislazione rigorosa e forniscono alimenti nutrienti per gli animali domestici. Se vengono seguite le linee guida di alimentazione, i proprietari possono avere completa fiducia che stanno fornendo una dieta nutrizionalmente equilibrata.

    CRESCITA DELL'INDUSTRIA
    L'industria del pet food è in continua crescita per stare al passo con le richieste dei consumatori. L'Europa è considerata uno dei leader nel settore, generando circa il 30% del totale delle vendite di cibo per animali domestici e prodotti per la cura degli animali domestici, in tutto il mondo. (Riferimento: Mordor Intelligence, settembre 2017).

    DATI EUROPEI
    Al Petfood Forum Europe 2017 sono stati utilizzati i dati di Euromonitor International per il lancio della conferenza. L'aggiornamento sul mercato europeo degli alimenti per animali domestici e per la cura degli animali domestici ha evidenziato una "storia di due regioni". Le vendite di prodotti per animali domestici in Europa occidentale sono divise tra cibo per cani, cibo per gatti e prodotti per animali domestici (crescita del 2%) rispetto all'Europa orientale, che è dominata dal cibo per gatti con livelli di crescita più elevati (4%).

    Ingredienti e preparazione degli alimenti per cani e gatti secondo la normativa internazionale

    Ingredienti e preparazione degli alimenti per cani e gatti secondo la normativa internazionale

    Nel corso degli anni, le conoscenze sull'alimentazione hanno portato avanti, con passi da gigante, lo studio del pet food. È ormai ampiamente riconosciuto dalla professione veterinaria che gli animali domestici vivono più a lungo e in condizioni di salute più sane grazie alla scelta di una buona nutrizione.

    Quali caratteristiche deve avere il miglior pet food?

    Un buon alimento per cani e gatti deve essere:

    • Completo: fornire una quantità adeguata di tutti i nutrienti necessari
    • Equilibrato: i nutrienti sono presenti nelle giuste proporzioni
    • Digeribile: il tuo animale domestico è in grado di digerire il cibo e assorbire i nutrienti
    • Gradevole al palato: buon odore e sapore
    • Sicuro: libero da tutto ciò che potrebbe danneggiare un animale domestico 

    Quali sono gli ingredienti fondamentali nel Pet Food?

    Quando ci mettiamo alla ricerca del miglior cibo per cani e per gatti, dobbiamo prima di tutto saper leggere le etichette e conoscere la terminologia delle case produttrici

    CARNI E DERIVATI ANIMALI

    carne-derivati-per-cane-gatto

    Le carni sono generalmente buone fonti di proteine, ricche di acidi grassi essenziali, ferro e alcune vitamine del gruppo B.

    Le proteine animali aumentano l'appetibilità di un prodotto e hanno un'alta digeribilità. Sull'etichetta si possono trovare varie indicazioni e nella maggior parte dei casi viene utilizzata carne dei sottoprodotti dell'industria alimentare umana. Questi animali sono macellati sotto controllo veterinario e non bisogna pensare che si tratti di scarti di lavorazione intesi come becchi, zampe, corna, ma sono tagli di carne non adatti a fini commerciali. La carne così ottenuta soddisfa gli altissimi criteri di sicurezza e qualità previsti dalle normative.

    Un ottimo alimento per cani e per gatti deve essere composto da carne generalmente accettata dalla catena alimentare umana come maiale, pollo, agnello, tacchino, manzo ecc.

    PESCE

    Il pesce è una buona fonte di proteine ​​di alta qualità. La carne di pesce contiene iodio. Poiché le lische sono frequentemente macinate durante la preparazione del pesce, viene fornita anche un'ottima fonte di calcio e fosforo. La polpa di pesce grasso (come il salmone) contiene vitamina A & D e omega 3. Elementi che supportano il sistema immunitario e sono antinfiammatori naturali.

    I pesci, nell'alimentazione di cane e gatto, sono comunemente divisi in due gruppi:

    • pesce bianco: eglefino, passera di mare, merluzzo bianco, merlano e sogliola;
    • pesce grasso: aringhe, sardine, sgombri, sardine, tonno, salmone e trota

    PRODOTTI LATTIERO-CASEARI E UOVA

    I latticini e le uova forniscono proteine ​estremamente digeribili. I latticini arricchiscono il cibo di calcio e una serie di vitamine essenziali.

    Esempi di prodotti lattiero-caseari utilizzati negli alimenti per animali domestici comprendono formaggi e prodotti lattiero-caseari. 

    VERDURE

    Le verdure forniscono una grande fonte di vitamine, minerali e fibre. I semi di soia sono comunemente usati per fornire una fonte di proteine ​​ed energia, omega 6, fibre di vitamine del gruppo B e minerali

    Gli spinaci, la zucca, le carote sono importanti per il loro potere antiossidante che preserva la buona salute delle mucose intestinali e del sistema immunitario

    CEREALI E DERIVATI DI CEREALI

     

    I cereali forniscono un'importante fonte di energia, una percentuale di proteine ​​e altre sostanze nutritive tra cui la tiamina e la niacina.

    Sebbene i gatti non abbiano requisiti nutrizionali assoluti per i carboidrati, presentano un'eccellente fonte di energia in una forma facilmente digeribile.

    Buone fonti di carboidrati negli alimenti per animali domestici sono di solito a base di cereali come mais, riso, grano, orzo o sorgo. Alcune fibre, ad esempio fibre moderatamente fermentabili come la polpa di barbabietola o la crusca di riso, possono anche avere ulteriori effetti benefici sulla salute del tratto digerente.

    GRASSI INSATURI ED OLIO

    Grassi ed oli forniscono un apporto di energia e acidi grassi essenziali. Possono essere di origine vegetale o animale e sono importanti per una salute ottimale, compresa la funzionalità renale, la riproduzione e un pelo lucido. Esistono 2 diversi tipi di acidi grassi essenziali (EFA): omega 3 e 6. Alcuni grassi forniscono anche una fonte di vitamine A, D, E e K

    CLORURO DI SODIO

    Il sodio è un nutriente essenziale e insieme al cloruro è importante per l'equilibrio dei liquidi nel corpo. Buone fonti di sodio nel cibo per animali domestici includono carne, pollame, pesce e uova. Il sodio può anche essere incluso negli alimenti per animali domestici preparati sotto forma di sale da cucina (a volte elencati sul pannello degli ingredienti come sale) per migliorare il gusto.

    Il Consiglio Nazionale delle Ricerche stabilisce linee guida sui livelli di sodio per cani e gatti. Sebbene i livelli di sodio nel cibo umano possano presentare un problema di salute umana a causa del rischio di ipertensione, i livelli di sodio negli alimenti per animali domestici preparati non sono motivo di preoccupazione in cani adulti e gatti sani. Il sistema fisiologico di un animale domestico è abbastanza diverso da quello di un essere umano. Cani e gatti sani sono effettivamente in grado di consumare diete con livelli di sodio più alti di quelli che si trovano nella maggior parte dei cibi per animali domestici senza effetti collaterali come aumento della pressione sanguigna o aumento di acqua corporea. Mentre un apporto di sodio più elevato può causare un aumento della sete e del consumo di acqua, il sodio in eccesso viene escreto senza problemi nelle urine. Negli animali con disturbi come malattie cardiache o renali può essere consigliata una riduzione della dieta del sale. Tali disturbi devono essere discussi con un veterinario e seguire un consiglio dietetico appropriato.

    ZUCCHERI VARI

    Il termine zuccheri vari, è una descrizione di categoria, che può riferirsi al saccarosio (zucchero di canna, comunemente noto come zucchero da tavola), al fruttosio e al glucosio, che sono tutti prodotti naturali presenti in frutta, verdura e cereali.

    Alcuni produttori possono aggiungere zucchero agli alimenti per animali domestici come fonte di energia. Cani e gatti possono facilmente convertire lo zucchero in energia utilizzabile attraverso la normale digestione. I produttori possono anche aggiungere piccole quantità di zucchero per aiutare nel processo di cottura. Quando lo zucchero viene cotto insieme alla carne, si ottiene la doratura della carne e la produzione di zuccheri naturali, (proprio come quelli prodotti nella cottura dell'arrosto della domenica), questo conferisce un colore gradevole e migliora l'appetibilità.

    Se lo zucchero è incluso in aggiunta a quello che si verifica naturalmente negli ingredienti, i livelli sono attentamente controllati per garantire l'equilibrio nutrizionale e l'appetibilità.

    SUPPLEMENTI DI VITAMINE E MINERALI

    È possibile aggiungere un supplemento di vitamine e minerali per garantire che gli animali assumano gli elementi giornalieri necessari.

    ADDITIVI

    Gli additivi che possono essere utilizzati negli alimenti per animali domestici includono vitamine, aromi, conservanti, antiossidanti e colori. La maggior parte degli additivi utilizzati negli alimenti per animali domestici sono utilizzati anche nei nostri alimenti. Un ottimo alimento per cani e gatti deve essere privo di appetizzanti e coloranti artificiali.

    I conservanti possono essere naturali e lavorano impedendo il deterioramento degli ingredienti alimentari proprio come nei nostri alimenti.

    Gli alimenti in scatola per animali domestici sono protetti dal deterioramento grazie al loro stoccaggio ermetico nella lattina, ma gli alimenti secchi, anche con imballaggi moderni, devono includere conservanti per mantenere la qualità e la sicurezza del cibo. I conservanti naturali, i tocoferoli (vitamina E) e l'acido ascorbico (vitamina C), sono i più comunemente utilizzati negli alimenti per animali domestici.

    Antiossidanti: gli antiossidanti dietetici svolgono un ruolo sostanziale nella salute e nel benessere a lungo termine degli animali domestici. Alcuni produttori possono aggiungere antiossidanti biologici per es. vitamine C ed E e selenio, per aiutare a mantenere una buona salute e neutralizzare i radicali liberi.

    Qualsiasi Pet Owner interessato a ottenere ulteriori informazioni sugli ingredienti di uno specifico prodotto per animali da compagnia dovrebbe guardare l'etichetta sulla confezione

    *fonte fediaf, organizzazione europea della regolamentazione delle etichette del PetFood

    Miglior cibo per gatti naturale e fatto in casa: perchè sceglierlo per il benessere del micio

    Miglior cibo per gatti naturale e fatto in casa: perchè sceglierlo per il benessere del micio

    Miglior cibo per gatti: ecco come sceglierlo in base alle esigenze, ed ai gusti del nostro micio (per garantirgli una vita lunga, sana e... felice!)

    Perché scegliere cibo naturale per il gatto

    I cibi naturali per gatti sono un ottimo modo per garantire al nostro micio un corretto apporto nutritivo di qualità. Anche se questa parola (naturale) sta vendendo utilizzata sempre più spesso, un Pet Owner attento deve sapere cosa naturale identifica nel cibo per gatti:

    1. L'alimento per gatti naturale deve contenere ingredienti freschi e di alta qualità (possono quindi essere Biologici, cruelty free, da coltivazioni controllare, senza OGM...)
    2. Non deve contenere coloranti o conservanti di sintesi aggiunti
    3. Il sistema di cottura non deve modificare le proprietà organolettiche delle materie prime (cottura al vapore, pressato a freddo)
    4. L'alimento deve essere il più vicino possibile ad un cibo cucinato in casa

    Ingredienti freschi per ricette casalinghe per gatti

    Le materie prime di altissima qualità usate nei migliori cibi per gatti sono il 70% della ricetta finale. Tagli di carne vera, disossati, senza piume e scarti (becchi, zampe, unghie) prevengono rischi di reazioni allergiche ed intolleranze alimentari. Raramente un gatto è allergico alla coscia di pollo. E' più probabile che sia allergico agli alimenti tradizionali (crocchette e umidi) di bassa qualità che contengono farine di origine animale.

    Farine di carne, farine di origine animali: sono spesso presenti negli alimenti per gatti di bassa qualità. Indicano macinati in cui, oltre alla carne vera, sono largamente presenti scarti biologici quali piume, becchi, zampe, peli... Elementi dallo scarso valore nutrizionale e carichi di allergenizzanti, responsabili delle intolleranze.

    I migliori alimenti per gatti sono quelli che presentano ottime percentuali di carne di qualità (il gatto è un carnivoro stretto) che apportino un alto valore biologico e un'integrazione quanto più completa degli elementi naturali in essa contenuta (taurina, grassi insaturi, omega-3 ed omega-6...). 

    Alternare diverse proteine, tra carne e pesce, è un ottimo modo per mantenere stabile l'appetito del gatto e favorire la digestione specie nei periodi più caldi dell'anno. 

    Il miglior cibo per gatti non deve avere coloranti o appetizzanti sintetizzati

    miglior cibo naturale per gatto

    Per definizione, un'alimentazione naturale deve essere completamente priva di sostanze chimiche aggiunte. Scegliere prodotti senza coloranti ed appetizzanti è un ottimo modo per proteggere la salute del proprio amico a 4 zampe e limitare l'insorgenza di allergie o intolleranze

    Esistono validi conservanti naturali. Oggi come oggi la media conservazione è fondamentale per mantenere integre le qualità di un cibo per gatti. Gli alimenti per gatti naturali non ne sono sprovvisti ma sono estremamente comuni e naturali. Quelli maggiormente usati sono di due famiglie:

    • Oli (olio di rosmarino, garofano, spezie...)
    • Vitaminici (acido ascorbico, vitamina C, vitamina E...)

    Quel tipo di cottura deve avere il miglior cibo per il nostro gatto?

    Il processo di cottura di un alimento naturale è fondamentale: deve essere il più simile possibile a quello che usiamo per noi in casa. Le crocchette di produzione industriale vengono cotte ad altissime temperature e questo favorisce la perdita di importanti elementi nutrizionali

    I cibi per gatti cotti a vapore mantengono nella propria acqua di cottura le vitamine e i sali minerali, in modo che nulla vada perso. Anche il sapore non viene alterato da questo tipo di cottura e l'alimento risulterà estremamente appetibile anche per il gatto più esigente. 

    La tecnica per produrre il mangime pressato a freddo è invece un modo di preservare l'integrità nutrizionale di tutti gli ingredienti. Questo processo di lavorazione unico crea un cibo secco con un elevato contenuto di carne, nel quale vengono mantenuti enzimi e vitamine naturali, nonché fibre e strutture molecolari, garantendo così tutta la loro naturale bontà.

    Cibo fatto in casa per il gatto

    Come abbiamo già visto nell'editoriale ALIMENTAZIONE NATURALE COSA SERVE PER LA CUCINA CASALINGA, una dieta deve essere accuratamente bilanciata per evitare mancanze o problemi di salute nel nostro gatto. Devono sicuramente essere presenti frutta e verdura (ma in quantità inferiore della carne perché... quale gatto mangerebbe una carota al posto di un bel pezzo di carne?), e possibilmente dei superfoods e carboidrati.

    Quanto cibo deve mangiare un cane per essere in forma? La razione in base alla taglia

    Quanto cibo deve mangiare un cane per essere in forma? La razione in base alla taglia

    La quantità di cibo giornaliera consigliata per i cani non è univoca. E' necessario conoscere la sua età, lo stile di vita e soprattutto la taglia, per rispondere in maniera precisa. Un alano ha esigenze nutrizionali diverse da un barboncino, sia a livello proteico che integrativo. 

    Per legge le confezioni di pet food devono avere la quantità giornaliera consigliata ben in vista. Nonostante questo, è buona norma documentarsi per essere certi di fornire al nostro amico a 4 zampe tutti gli elementi nutritivi di cui ha bisogno per vivere in salute. Se utilizziamo un'alimentazione esclusivamente casalinga, o se diamo sia umido che secco, dobbiamo avvalerci di professionisti (nutrizionisti) oppure leggere le etichette con attenzione. In modo da conoscere i dati fondamentali per capire le possibili carenze alimentari che toccano il nostro cane. 

    Ad esempio molti umidi sono complementari, non sono quindi adatti a un'alimentazione esclusiva. Se somministriamo crocchette (quasi sempre complete) ed umido anch'esso completo, è possibile che stiamo dando troppo al nostro cane e aumentiamo il rischio di obesità e diabete

    Quantità di cibo giornaliera: cosa scegliere

    Come abbiamo visto poco fa, la quantità di alimento (umido, secco o casalingo) somministrato al nostro cane, dipende dalla sua età, taglia e stato di salute. 

     Esistono 3 filosofie principali di somministrazione di cibo per cani:

    • Con un orario preciso: è quel tipo di somministrazione che prevede di servire il pasto al cane in un determinato lasso di tempo. Dopo un tempo prestabilito (un ora, venti minuti, mezz'ora...) la ciotola viene nuovamente prelevata e messa via, che il cane abbia mangiato tutto oppure no. Questa tecnica è sconsigliata nei cani che soffrono di reflusso o di problemi gastrici in generale perchè aumenta l'ansia di assumere il cibo rapidamente
    • Cibo sempre a disposizione: si tratta di una somministrazione tipica dei gatti. La ciotola è sempre piena ed il cane può sfamarsi quando preferisce. Si tratta di un metodo indicato nei cani di piccola taglia che mangiano poco oppure nelle femmine incinte o in allattamento (mangiano quando riescono oppure quando non hanno nausee). Nei cani che non hanno controllo e mangerebbero sempre ha la controindicazione di aumentare il rischio di sovrappeso.
    • Quantità prestabilite: si tratta del metodo di somministrazione di cibo più consigliato ed utilizzato. La razione giornaliera consigliata del cane viene suddivisa in pozioni e date da mangiare agli orari che si decide (solitamente mattina/pranzo e sera/cena)

    Tra quelle sopra indicate, salvo eccezioni come cuccioli (hanno un fabbisogno nutrizionale più alto e necessita di mangiare più sovente), le gestanti e i cani affetti da determinate patologie, la migliore è quella di dare quantità di cibo prestabilite

    Quantità di cibo giornaliera: i cani di piccola taglia 

    Sempre tenendo a mente che le esigenze dei cani cambiano a seconda dello stile di vita e dell'età, possiamo dare delle stime sull'alimentazione per un cane adulto di:

    • Taglia Mini o Toy: come chihuahua e volpini di Pomerania, che hanno un peso tra 2 e i 3 kg necessitano 50-90 gr di cibo al giorno
    • Taglia piccola: come il Cavalier King, ovvero tra i 3 e i 5 kg di peso hanno bisogno di 90-120 gr di alimento al giorno
    • Taglia medio-piccola: ad esempio il Carlino (tra i 5 e i 10 kg) necessitano di 120-190 gr di mangiare
    Quantità di cibo giornaliera: i cani di taglia media
    • Taglia medio piccola: come i Beagle, tra i 10 e i 15 kg di peso hanno bisogno di 190-260 gr di alimento al giorno
    • Taglia media: ad esempio i Setter Inglesi, che sono tra i 15 e i 20 kg di peso necessitano tra i 190 e 260 gr di alimento al dì
    • Taglia medio-grande: come i Boxer, tra 20 e i 30 kg hanno bisogno di dosi più alte, circa 310-410 gr di cibo
    Quantità di cibo giornaliera: cani di taglia grande e gigante
    • Cani grandi: come il Labrador Retriever (30-40 kg di peso) hanno bisogno di 500-590 gr di cibo
    • Cani giganti: come il Cane Corso che pesano oltre i 50 kg, circa 590-800 gr al giorno

    E' quindi sempre necessario valutare con accortezza la somministrazione e il tipo di alimentazione che diamo al nostro amico a 4 zampe. Per la sua salute e per evitare di incorrere in spiacevoli problemi intestinali (diarrea, vomito, ma anche dermatiti e malassezia) scegliere alimenti di qualità dalle materie prime naturali e fresche.

       

       

      Il Cibo Umido Fa Male ai Cani e ai Gatti?

      Il Cibo Umido Fa Male ai Cani e ai Gatti?

      Con cibo umido s'intende quella classe di alimenti (in lattina, vaschetta, sacchetto ecc) che hanno una consistenza morbida e che non subiscono il processo di essiccazione tipico delle crocchette. 

      Molti Pet Owner, al giorno d'oggi, alimentano cani e gatti con diete miste. C'è chi somministra crocchette ed umidi già pronti, chi cucina esclusivamente in casa, chi segue la dieta B.A.R.F., chi usa solo o cibi umidi o crocchette... Non esiste una dieta che sia perfetta per ogni esigenza perché nessun cane o gatto è uguale all'altro. Esistono pro e contro di tutti i sistemi nutritivi sopra elencati. 

      Pro e contro del cibo umido per cani e gatti

      Ad esempio, se abbiamo un gatto o un cane anziano con difficoltà di masticazione, è preferibile scegliere cibi morbidi, come gli umidi, in quanto questi alimenti sono ricchi d'acqua (che aiutano anche a limitare l'insorgenza dei problemi renali) e non necessitano di sforzi eccessivi o di far cadere i denti. 

      D'altro canto i cibi umidi sono quasi sempre più appetibili che quelli secchi (specie per i gatti) in quanto il sapore rimane tutto nella confezione in cui vengono cotti. Nei cuccioli poi, sono indicati per una corretta transizione dal latte materno all'alimentazione di mantenimento. 

      Hanno alcuni contro: gli umidi tipici delle scatolette non stimolano l'istinto di masticazione, non supportano la pulizia dei denti e sono quasi sempre complementari (ovvero mancano di tutti i nutrienti essenziali per l'organismo del cane  del gatto a breve e lungo termine). Devono essere consumati in un tempo più rapido rispetto alle crocchette, che durano (anche se aperte) dai 2 ai 6 mesi.

      Una buona alimentazione, per garantire il massimo della salute nel cane e nel gatto, deve quindi essere adatta alle sue esigenze. Dobbiamo tener conto dell'età, della razza e dei problemi che può aver manifestato (intolleranze, allergie, problemi renali...). Se tra quelle più in voga ed apprezzate, al momento c'è la dieta casalinga, anche questa ha molti contro:

      Le difficoltà della dieta casalinga per cani e gatti

      La dieta casalinga prevede la preparazione e la somministrazione di pasti freschi per cani e gatti. In termini spicci: bisogna fare la spesa e cucinare in casa (se non si segue la B.A.R.F.)  ogni alimento, e somministrarlo secondo una precisa tabella prescritta da un nutrizionista veterinario. I contro? Bisogna investire molto tempo, non sempre facile da trovare, bisogna avere la carne e le verdure fresche e cucinarle (al vapore o in brodo). 

      Proprio per venire incontro alle esigenze del tran tran moderno, abbiamo deciso di sviluppare un alimento umido adatto alle esigenze, ai gusti ed ai bisogno dei cani e dei gatti. Scopri HOM